cinghie trapezoidali

I tipi comuni di cinghie trapezoidali Leave a comment

Quando vogliamo trasferire potenza da un albero all’altro, utilizziamo dispositivi di trasmissione di potenza, come cinghie, catene e ingranaggi. Nell’articolo di oggi discuteremo di un dispositivo di trasmissione di potenza altamente flessibile ed efficiente noto come cinghia trapezoidale. Le cinghie trapezoidali prendono il nome dalla loro forma trapezoidale, che le aiuta a incastrarsi nelle pulegge.

Le corde di trazione fibrose sintetiche ritorte, compresse dalla gomma sintetica, formano una tipica cinghia trapezoidale, rendendola forza e flessibilità. Per rompere ulteriormente la resistenza alla flessione, per mantenere la temperatura di esercizio più bassa e per fornire una maggiore capacità, le cinghie trapezoidali sono disponibili anche con struttura dentata. A differenza delle catene, le cinghie trapezoidali non richiedono lubrificazione o manutenzione. Risolvono anche i problemi di slittamento e allineamento.

I tipi di cinghie trapezoidali e le loro dimensioni standard:

Esistono tre tipi di cinghie trapezoidali comuni: cinghia trapezoidale classica (classificata in base alle dimensioni da A a E), serie V stretta (classificata in base alle dimensioni 3V, 5V e 8V) e cinghia a potenza frazionata per servizio leggero (classificata in base alle dimensioni 2L, 3L, 4L, 5L). La loro cinghia dentata controparte è classificata dalla lettera X. Ad esempio, la cinghia dentata classica V sarà 3VX, 5VX, ecc.

Cinghia trapezoidale classica:

La cinghia trapezoidale convenzionale è il tipo di cinghia trapezoidale più comune ed è stata la più lunga. Il design a V classico iniziale ha sostituito le cinture in pelle rilevando le loro applicazioni in un’ampia gamma di settori, come agricoltura, ventilazione e macchinari industriali. Le cinghie trapezoidali classiche sono in grado di coprire un intervallo di carico da frazionario (meno di 1 HP) a 500 cavalli. Sono meno efficienti delle cinghie trapezoidali strette e generalmente contribuiscono a maggiori carichi sui cuscinetti. Tuttavia, le cinghie trapezoidali classiche hanno un’elevata tolleranza per condizioni operative scadenti.

Il formato generale del numero di parte è la dimensione della sezione trasversale e la lunghezza interna in pollici (es. B50 è una sezione B di 50 pollici di lunghezza interna).

Di seguito sono riportate le dimensioni generali della sezione trasversale utilizzate:

Serie V stretta:

Le cinghie strette sono ottimali per il trasferimento del carico e la distribuzione della forza a causa del loro maggiore rapporto profondità / larghezza. Questo è il loro vantaggio rispetto alle classiche cinghie trapezoidali. Le cinghie strette sono adatte anche per trasmissioni con velocità elevate della cinghia, ancora una volta, per le loro dimensioni estremamente compatte. Le cinghie strette hanno la capacità di trasmettere fino a tre volte la potenza di una cinghia trapezoidale classica nello stesso spazio di guida. Possono gestire azionamenti da 1 a 1000 cavalli.

La designazione del numero di parte per le cinghie a cunei è mostrata in termini di larghezza superiore della cinghia seguita dalla lunghezza esterna nominale in pollici. Il prefisso numerico indica la larghezza superiore della cintura in un ottavo di pollice. Ad esempio, il numero di parte 5V500 indica una larghezza superiore di 5/8 “con una lunghezza esterna di 50,0”.

Cinghia di potenza frazionaria:

Le cinghie trapezoidali per carichi leggeri FHP vengono utilizzate più spesso come cinghia singola su trasmissioni di potenza pari o inferiore a 1 CV. Il suo design è per carichi relativamente leggeri. Le applicazioni comuni per questo tipo di cinghia trapezoidale sono lavatrici domestiche, piccoli ventilatori, frigoriferi e attrezzature per garage. Le cinghie trapezoidali leggere non devono mai essere utilizzate in applicazioni industriali pesanti, anche se sembrano adattarsi alle scanalature delle pulegge delle cinghie trapezoidali classiche o strette.

La designazione del numero di parte per le cinghie FHP è simile al cuneo. Sono identificati con un prefisso 2L, 3L, 4L o 5L. Il prefisso numerico indica la larghezza superiore della cinghia in un ottavo di pollice seguito dalla lunghezza esterna nominale in pollici. Ad esempio, il numero di parte 3L300 indica una larghezza superiore di 3/8 “con una lunghezza esterna di 30,0”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × uno =